Cadde da balcone morì: difesa,era malata

"Martina soffriva di bipolarismo e non fu curata come doveva. La diagnosi sulla giovane è stata inadeguata. Martina quando la vide il collega stava bene? Può essere perché ogni disturbo prevede momenti di benessere però con ricadute quando la persona è sottoposta a situazioni di stress. In questo caso è difficile intervenire". Così Aldo D'Arco, psichiatra, consulente della difesa di Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, i 2 imputati accusati di aver causato la morte della studentessa genovese Martina Rossi il 3 agosto 2011 a Palma di Maiorca. La ragazza, per il procuratore di Arezzo Roberto Rossi che rappresenta l'accusa, sarebbe caduta dal balcone per sfuggire a un loro tentativo di violenza. Un'udienza che ha avuto toni 'duri', 'drammatici: "Martina prese per il collo Albertoni - ha detto D'Arco - mentre si trovavano nella stanza e prima che il giovane calmasse Martina, ecco perché aveva graffi sul collo. A lui disse 'tu sei il mio killer', una frase non da poco ma al contrario carica di significato".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Alessandria Oggi
  2. Il Secolo XIX
  3. Il Secolo XIX
  4. Il Secolo XIX
  5. SVsport

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sardigliano

FARMACIE DI TURNO

    Gioca con noi con le PINYPON

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...